OverBlog

30 luglio 2009

Un libro, una crostata ed un arrivederci

Ci tenevo a pubblicare il primo post della rubrica "Letto, fatto" prima di lasciarvi per una settimana e bearmi delle meraviglie che Parigi ha da offrirmi, e quindi eccoci qui, con uno dei primi libri che mi abbia veramente conquistata.
Il primo libro che mi abbia soddisfatta sia nelle ricette presentate, sia nei dosaggi degli ingredienti, sia nelle spiegazioni passo passo delle preparazioni base.
Il libro è "Torte dolci e salate", edito dalla Luxury Books.
E' scritto molto bene: le prime pagine sono dedicate alle ricette (con foto) passo passo di tutte le paste base (frolle, sfoglie, brisées), compresi i trucchi per i principianti.
Il resto del libro è diviso appunto tra le ricette salate e, successivamente, dolci.
Si va dalle classiche, la Quiche Lorraine o la Tarte Tatin (per portarvi due esempi conosciutissimi), ad altre più particolari, come per esempio la Torta ai porcini e dragoncello o le Tartellette alla crema di ananas e frutto della passione.
Tutte le torte presentate sono delle crostate, tartellette, quiches: niente impasti simil plumcake o torte soffici (tranne una torta friabile).
Tutte le ricette sono accompagnate dalla foto del risultato finale.
Insomma, c'è di tutto per tutti i gusti: torte salate di verdure, con salmone, con pancetta, con granchio. Oppure ancora torte dolci con frutta fresca, con creme più o meno note, con confetture.
Ho comprato questo libro quando cominciavo a distinguere la brisée dalla sablée, ma certo non padroneggiavo ancora i vari impasti: leggendolo quindi da quasi neofita sono riuscita ad ottenere sempre ottimi risultati.
E' un libro che mi sento di consigliare sia a chi è alle prime armi sia a chi si diletta già da un po' con la cucina.
Ricette presenti nel libro: una 50ina (47 di torte più quelle per gli impasti base)
Ricette provate personalmente: Quiche Lorraine, Flamiche, Torta di mirtilli e lime, Tarte aux pommes, Torta delle sorelle Tatin, Torta di pesche caramellate alla rinfusa
Va da sè che, se ci fosse qualcuno che possiede questo libro ed ha segnalazioni da fare in merito è più che ben accetto. L'idea è di condividere le proprie esperienze, e nel mio caso sono state positive in tutte le ricette provate: magari, se qualcuno avesse esperienze diverse dalle mie, se ne potrebbe chiacchiarare e magari capire il perchè di eventuali successi o fallimenti.

Info per eventuali interessati all'acquisto:

Titolo: Torte dolci e salate
Autrice: Maxine Clark (fotografie di Martin Brigdale)
Casa Editrice: Luxury Books
Costo: 23,00 euro

Su Internet potete acquistarlo sia qui che qui: in libreria lo vedo spesso, quindi credo sia di facile reperibilità.


Ed ora, veniamo a noi!

ingredienti torta

La ricetta che ho scelto di presentarvi tratta da questo libro è una crostata dolce: Torta di mirtilli e lime.
E' una crostata ottenuta partendo da diverse componenti che possono essere realizzati in precedenza: il guscio, la panna acida (se dovete farla da voi e non riuscite a reperirla al supermercato), la marmellata di limoni o lime (o, come nel mio caso, il curd di lime).
Una volta preparati questi elementi in anticipo, non vi resta che assemblarli e cuocere.
Deliziosa, elegante e raffinata. Davvero una crostata che fa una gran figura.
Tra parentesi, al solito, le mie modifiche: vi trascrivo le dosi e la preparazione come da libro, così chi volesse provare a farla esattamente uguale le ha. Io ho fatto delle modifiche, più legate al gusto personale che ad altro, assolutamente irrilevanti rispetto alla realizzazione finale della versione del libro.

NdA: è possibile realizzare la variante gluten free della crostata, usando una frolla di riso.

fetta torta

TORTA DI MIRTILLI E LIME (versione Pupina)

Ingredienti per 6 persone (una teglia da 22 cm di diametro)

1 dose di pasta brisée (con un cucchiaio raso di zucchero in più) [per la versione gluten free, frolla di riso]
300 gr di panna acida (se dovete farla da voi, unite 250 gr di panna fresca con 40 gr di yogurt greco e il succo di mezzo lime. Mescolatela e lasciatela a temperatura ambiente per 24 ore. Ecco a voi un'ottima variante)
2 cucchiai di succo di lime
2 cucchiai di whisky liquoroso
100 gr di zucchero
1/4 di cucchiaino di cannella
1 pizzico di sale
2 uova
450 gr di mirtilli freschi
100 gr di marmellata di lime o limone (ho usato il lime curd)


Preparazione

preparate il guscio di pasta brisée come indicato nella ricetta e riponetelo in frigo. Preriscaldate intanto il forno a 180°C.

Effettuate una cottura in bianco, infornando il guscio rivestito con carta forno e fagioli secchi per una decina di minuti. Levate dal forno, togliete fagioli e carta forno, rimettete due minuti a cuocere (così da farla asciugare anche sotto), prelevatela nuovamente e lasciate da parte.

Mettete la panna acida, il succo di lime, il whisky, lo zucchero , la cannella, il sale e le uova dentro ad una ciotola e sbattete tutto.
Ricoprite la torta coi mirtilli (devono stare tutti su un unico livello, quelli che avanzano teneteli da parte) e poi versateci il composto di panna acida (Io ho messo sul guscio un velo di lime curd, poi i mirtilli ed il composto di panna acida) .

Cuocete la torta per 45 minuti a 180°C.

torta mirtilli cotta

Nel frattempo fate sciogliere la marmellata di limoni o lime in un pentolino. Filtrate se necessario con un setaccino. Unite i mirtilli rimasti alla marmellata e versate tutto sulla crostata cotta (io ho preso della confettura di mirtilli ed ho seguito il passaggio con quella: scaldata leggermente, tuffato i mirtilli e versato tutto sul dolce).
Fate raffreddare per un'oretta in frigo, prelevandola però dal frigo 15 minuti prima di gustarla.

fetta torta 2
Detto ciò... Io me ne vado a Parigi per una settimana, quindi ovviamente il blog resterà qui, in attesa di raccontarvi le vacanze ed i posti meravigliosi che potrò visitare.
Tutti i foglietti pieni di indicazioni su negozietti vari da assaltare ed eventuali locali da vedere sono già in borsa, pronti per saltar fuori al momento opportuno. I musei da visitare sono già segnati, il bois in cui fermarsi per fare un picnik anche: ora manchiamo solo noi!
Che dirvi?
Spero avrete la pazienza di aspettarmi. :)
Un abbraccio a tutte voi e... à bientôt!

32 commenti:

  1. Cara pupina Buone vacanze!!! besos

    RispondiElimina
  2. Maddai fantattica quetta :O
    con i mirtilliiii, ormai vedo mirtilli da tutte le parte tanto mi piacciono O_o
    Me la segno! ^_^
    Buone vacanze Pupina :))

    RispondiElimina
  3. Concordo pienamente con la tua segnalazione. Davvero un libro ben fatto. Buona Parigi, a presto!

    RispondiElimina
  4. Non ce l'ho il libro ma la copertina m'ispira, così come la torta, deliziosa!
    Ti auguro un buon soggiorno nella splendida Parigi! A presto!!!

    RispondiElimina
  5. spettacolare qst torta!buone vacanze cara!baci..

    RispondiElimina
  6. Molto interessanti, sia il libro che la torta!!
    Buone vacanze e buon riposo :)
    Baci.

    RispondiElimina
  7. Carina: grazie carissima, spero proprio di divertirmi! :)

    Daphne: Donna Mirtilla, se mi sta in crisi da mirtillo mi faccia questo dolce. Non se ne pentirà davvero.. ;)
    Grazie per gli auguri di buona vacanza :)))

    Mary: grazieee :)

    Virginia: anche tu ti ci sei trovata bene? Per me è stato davvero IL libro, dopo un sacco di delusioni... Ci risentiamo dopo Parigi allora, ciau :)

    Tania: se la pianta di mamma mi ricaccia i lamponi, la torta della copertina la farò, ah se la farò: mi manca! :)

    Fiorix: grassie ;)

    RispondiElimina
  8. Danea: sono entrambi buoni, meglio di così ;) A presto!

    RispondiElimina
  9. La crostata è galattica...e il libro interessantissimo!
    Grazie davvero per i consigli, me lo segno!

    RispondiElimina
  10. Questa torta è spettacolare , ho annotato la ricetta per ottenere la panna acida, cosa dirti se non buone vacanze, bon voyage!!

    RispondiElimina
  11. Che colori spettacolari che ha questa crostata! I mirtilli li ho assaggiati una sola volta in vita mia, qui non sono molto diffusi... ^_^
    Buone vacanze!!!

    RispondiElimina
  12. Interessante fa sempre comodo sapere di libri di cui ci può fidare...e la torta sembra buonissima, ti invidio a mille sai, anch'io avevo programmato queste ferie estive a Parigi, ma poi il lavoro me l'hanno impedito...divertiti anche per me e aspetto un resoconto dettagliato e piieno di foto

    RispondiElimina
  13. Grazie per l'indicazione del libro...buonissima la crostata!!!
    Soprattutto BUONE VACANZE!!!

    RispondiElimina
  14. e allora c'è un virus che corre nella rete... anche io ho fatto una rubrica sui libri!!! buffa cosa, tra l'altro negli stessi giorni!
    comunque bello questo libro che segnali, anche io sono sempre alla ricerca di nuovi spunti per quiches e torte salate e non si trovano molti libri fatti bene!
    buone vacanze!!

    RispondiElimina
  15. Moooolto interessante!!!
    Buon week end!
    Marty

    RispondiElimina
  16. Una crostata davvero meravigliosa! e il libro sembra davvero ben fatto
    Buone vacanze bellissima
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  17. Dopo avere addentato virtualmente (purtroppo)la tua splendida crostata ti abbraccio augurandoti buone vacanze.

    RispondiElimina
  18. buone vacanze parigine cara.
    Divertiti tanto tanto!
    grazie per la segnalazione del libro.

    RispondiElimina
  19. Carissima questa rubrica mi piace da morire!!! Così possiamo evitare di comprare delle ciofeche di libri com'è successo più di una volta a me!!! Buonissima questa torta di lime e mirtilli, devo provarla anch'io! Un bacione

    RispondiElimina
  20. (^_^) ciao Pupina ,complimenti bel libro e bella ricetta (-_^) un abbraccio e buone vacanze ♫♪

    RispondiElimina
  21. ti auguro prima di tutto che sia una vacanza meravigliosa e indimenticabile e poi questo libro per me è come una bibbia e sicuramwnte lo acquisterò perche credo proprio che mi divertirei con tutte queste ricette golose come del resto questa crostata davvero divina!!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  22. Ciao! interessante questo libro! noi poi che amiamo le torte..magari iniziamo ad imparare a fare anche quelle dolci!
    cenrto..con questa ricetta si presenta proprio bene!
    buone ferie allora!
    un bacione

    RispondiElimina
  23. Bella presentazione! Mi piace l'iniziativa dei libri, dal momento che ciò che ispira un blog è la condivisione, perchè non coinvolgerci in un tour della tua fornitissima libreria?

    Tempo fa un'amica tentava di convincermi che Internet avrebbe annientato in breve i supporti cartacei nel mondo delle ricette ma in realtà sono due mondi diversi: uno appunto di condivisione ed uno di piacere solitario nello sfogliare le pagine...

    Con questa rubrica in qualche modo li hai fusi e questo mi piace!

    Dopo questo attacco chiacchiericcio ti auguro un bellissimo viaggio: ricco di relax, di spunti curiosi, di ricettine intriganti...

    RispondiElimina
  24. Molto interessante. Buona vacanza, e se quando torni vuoi passare da me c'è un premio che t'aspetta! Baci

    RispondiElimina
  25. Ciao Pupina, grazie per la dritta. Utilissima !! La torta è tutta da mangiare. Ti auguro meravigliose vacanze e dai un bacio a Parigi per me !!!

    RispondiElimina
  26. Questa torta la si mangia con gli occhi per caso!??! No perché la tentazione al primo impatto è quella! :)
    bellissima, chissà che buona, molto ricca di sapore!

    RispondiElimina
  27. uh.. buone vacanze, anche se in ritardo!! :)

    RispondiElimina
  28. bellissima e buonissima crostata! buone vacanze!!

    RispondiElimina
  29. Pupina un post ghiotto ed interessantissimo! Buone Vacanze Laura

    RispondiElimina
  30. bella ricetta....l'ho fatta anche io, non bella come la tua. Anche io ho quel fantastico libro di Maxine Clark. Hai provato per caso quella di panna e lamponi?

    RispondiElimina
  31. Francesco: no, non l'ho ancora fatta ed a dire la verità non so il perché dato che si può dire che anni fa ho comprato questo libro quasi solo per la fantastica torta di copertina.
    Ne ho fatte diverse però ed è uno dei libri che preferisco per le torte, sia dolci che salate. :)

    RispondiElimina

Se avete domande o curiosità di qualsiasi genere inerenti a quanto trovate nel blog, sono qui per rispondere più che volentieri.
Vi chiedo però la cortesia, prima di domandare, di leggere bene i post: spesso e volentieri le domande che ricevo hanno già risposta.
Se una volta letto restate con qualche dubbio...sono a completa disposizione. :)

Grazie.