OverBlog

21 febbraio 2011

Christophe Felder... e "Letto, Fatto!"

gateau basque

Amore a prima vista, riecco la rubrica "Letto, fatto!".
Mi innamoro di moltissimi libri, di cucina e non, ma questo già mi aveva conquistata dalla copertina: un rosa shocking al quale l'occhio non ha saputo sottrarsi. Il titolo e la vista dell'autore hanno finito per soggiogarmi: Patisserie, di Christophe Felder.
Per un'amante della pasticceria, anche un sottotitolo può far venire un fremito: "210 recettes, 3200 photos. L'ultime référence".
Non so se mi sono spiegata.... 210 ricette e 3200 foto.
Per me tutto ciò era più che sufficiente per inserire il libro in qualsiasi wish list su Terra (ed in Rete soprattutto).



Complice il mio (sigh) compleanno, mamma mi ha chiesto se avessi qualcosa in mente... Secondo voi come ho risposto? :D
La vera pecca di questo libro, per chi non lo sa, è che è scritto in francese.
Per il resto...ci sono veramente le foto passo passo di ogni ricetta, ricette delle basi di pasticceria e di ogni tipologia di dolce: dal classico, al bicchierino, al dolce moderno a strati, ai macarons, alle decorazioni in zucchero filato, cioccolato o caramello. C'è praticamente qualsiasi cosa.

foto 001edited

Il mio problema principale è stato da subito da quale ricetta inizio?
La scelta è caduta, lo vedrete tra poco, sul gâteau basque, sia perché mi ispirava sia perché volevo provare subito una ricetta e per quello avevo già tutto in casa.

Come potrete immaginare aver fatto una ricetta su 210...beh, non posso garantire la perfezione per ognuna (per la verità si discuteva giusto qualche giorno fa con Virginia che una ricetta indicata pare veramente non venir bene, o almeno è ottima al gusto ma esteticamente non ha nulla a che vedere con quanto visto nelle foto...proverò), ma sono talmente entusiasta di questo volume che ho voluto parlarvene subito.
Se foste interessati, ecco i riferimenti:

Titolo: PATISSERIE
Autore: Christophe Felder
Casa Editrice: Editions de la Martinière
COSTO: 39.90 euro

Per chi volesse acquistarlo online io l'ho preso su Amazon: in una settimana lo avevo.

gateau basque

GÂTEAU BASQUE di Felder

Ingredienti per un gâteau da 22 cm di diametro

per la pasta
175 gr di burro morbido
125 gr di zucchero semolato
85 gr di farina di mandorle
scorza di mezzo limone
1 tuorlo e mezzo uovo
225 gr di farina 00
pizzico di sale

per il ripieno (crema pasticcera e confettura di ciliegie)
250 gr di latte
3 tuorli
45 gr di zucchero semolato
20 gr di farina 00
30 gr di rum scuro


150 gr di confettura di ciliegie

per dorare
il rimanente mezzo uovo


Preparazione

Iniziate preparando la crema pasticcera, così che sia raffreddata quando dovrete inserirla nella torta.
Procedete come al solito: mettete a scaldare il latte, mentre mescolerete tuorli, zucchero e farina in una ciotola.
Una volta che il latte sarà caldo versatelo poco alla volta nel composto di uova e zucchero, stemperando e mescolando, poi riportate sul fuoco e portate a cottura fino alla densità voluta. A questo punto versate il rum e tenete sul fuoco ancora un minuto, poi levate, mettete in una ciotola, coprite con pellicola "a pelle" e lasciate raffreddare.
A questo punto preparate il guscio i pasta.
Versate la farina di mandorle, lo zucchero ed il burro in una ciotola: aggiungete la scorza di limone e mescolate bene. Versateci il tuorlo ed il mezzo uovo, mescolate ancora e poi versateci la farina ed il sale.
Mescolate fino ad avere una pasta liscia ed omogenea, avvolgete nella pellicola alimentare e fate riposare in frigo per una ventina di minuti.
Imburrate ed infarinate una tortiera.
Riprendete la pasta, prelevatene circa 2/3 e stendetela ad uno spessore di circa 3 millimetri. Foderate la base della tortiera.
Con un altro poco di pasta fate una palla poi un cordoncino lungo abbastanza da coprire la circonferenza della torta: posizionatelo lungo il bordo e pressate, così che aderisca alla base e formi il bordo del dolce.
Stendete poi, con la pasta rimanente, quello che sarà il coperchio.
Una volta pronto tutto mettete in frigo a riposare.

Collage di Picnik

Preriscaldate il forno a 180°.
Quando sarà a temperatura riprendete coperchio e base del dolce, stendeteci la crema pasticcera ormai fredda, depositate nel centro la confettura di ciliegie (spargendola regolarmente in un cerchio un poco più piccolo, lasciando quindi una sorta di "bordo" di sola crema pasticcera), chiudete col coperchio e pressate bene, in modo che aderisca perfettamente ai lati.
Con la forchetta al contrario praticate delle strisce decorative sulla pasta (io ho fatto una griglia), spennellate con l'uovo rimasto ed infornate per circa 30-35 minuti.

fetta gateau basque

50 commenti:

  1. questo dolce è meravigliosooooo!!!
    devo assolutamente provarlo! annoto la ricetta! che belle foto per coronare il tutto! :-D

    RispondiElimina
  2. No no no no non puoi farmi questo...ora come posso vivere senza?????

    RispondiElimina
  3. L'ultima foto e da svenimento verrebbe voglia di leccare il monitor ;)Da provare buon inizio settimana

    RispondiElimina
  4. che meraviglia di dolce!! non ero a conoscenza di questa tua rubrica, ma sai che ne ho iniziata una simile anche io? così mi costringo a fare le ricette di tutti i libri che ho... Questo che ci hai presentato mi piacerebbe tanto, ma prima dovrei imparare il francese (un po' lo so, ma un'intero libro.....) Intanto mi segno la tua ricetta! una domanda, niente precottura della base, si mette tutto insieme? Te lo chiedo perchè anche nel libro di knam tutte le crostate sono proprio così come le hai descritte tu, senza la cottura della base, vuol dire che vengono buone lo stesso! Ciao e scusa la logorrea... buon lunedì

    RispondiElimina
  5. Beautifull presentation... and it appears to be a trully temptation.
    Congratulations for the marvellous blog ;)

    RispondiElimina
  6. mamma mia che tortaaaaaaaaaaaaaaaaaaa:O da svenimento, l'ultima foto è da star male!lo voglio anche io!:P mamma che gola che fa!
    E poi tu sei bravissima ^_^
    Ps, sabato sono stata tutto il giorno a fare i cornetti sfogliati di montersino, presi dal tuo blog! Non ho la planetaria quindi ci ho messo davvero tanto negli impasti, ma son venuti davvero bene!Se riesco a fare una foto al cornetto cotto lo metterò nel blog, alla fine io li ho congelati quasi tutti!Ma grazie tantissime!!!E ti ringrazia anche il mio ragazzo che li sta mangiandoongi mattina caldi e croccanti ^_^

    RispondiElimina
  7. Ricette dell'Amore, Ady: grazie mille :)

    Comeunavolta: eh...io vivo gli stessi drammi ogni volta che trovo in libreria qualcosa che desidero ;)

    Lucia: devi regolarti un po' col tuo forno, affinché cuocia bene anche sulla base. Io in questo tipo di dolci di solito faccio una parte di cottura sulla parte bassa del forno e poi a metà altezza... In ogni caso sì, vengono bene ugualmente, bisogna prendere solo la mano coi mezzi a disposizione ;)

    Su: thank you for all your kind words :)

    Cranberry: sei il mio mito! Metterti a fare una simile preparazione a mano... Troppo brava! Se ti fa piacere se fai qualche foto puoi inserirla anche nella pagina fan "fragola e limone" su Facebook, ne sarei felicissima! (oppure un link se fai il post da te ;))
    Brava brava brava!

    RispondiElimina
  8. la provo la provo la provo.... subito subito subito.... ho reso l'idea dell'effetto prodotto?!
    bravissima come sempre

    RispondiElimina
  9. Ma, ma...ho letto compleanno??? Tanti auguri allora!
    Del gateau che dire? E' meraviglioso e io sono una sfigata che parte sempre col piede sbagliato!

    RispondiElimina
  10. Sarah, ti è piaciuta? consigli di provarla?

    RispondiElimina
  11. anch'io l'ho preso da lì, stupendo e completo, e le ricette sono spiegate benissimo.
    Difficile scegliere, ma vedo che la tua torta è bellissima, baci!

    RispondiElimina
  12. Ginestra: rende bene ;)

    Virginia: non mi sono dimenticata, ce l'ho lì è? Quella fetente che ti si è sfrittellata... Tra l'altro leggendola a me pare davvero impossibile che riesca a tenere una qualunque parvenza di forma in effetti. Propenderei quasi per il refuso...

    Adry: se non mi fosse piaciuta non ve ne avrei proprio parlato ;) Consiglio eccome!

    Acquolina: io rifarei quasi tutto quello che c'è in quel libro ;)

    RispondiElimina
  13. Ma che meravigliaaaaa!!! AUguri allora!!!

    RispondiElimina
  14. Questo tomo è una bibbia per la pasticceria! A me l'ha regalato mio marito ed è arrivato qualche giorno fa. Bellissimo! Da perderci la testa. Mi ha bloccata l'influenza altrimenti avrei già sperimentato.
    Vedo che tu hai iniziato con successo! Bravissima!

    RispondiElimina
  15. Gentile Signorina, con la presente La informo che in giornata una pattuglia della Polizia di Stato verrà a prelevarLa presso la sua abitazione.
    Le accuse: istigazione allo shopping, tentato annegamento in bava e atti peccaminosi in blog.
    Le possiamo banalmente anticipare di dotarsi di Avvocato (dopotutto non dovrà cercare molto), ma Le anticipiamo che i reati sono gravi. Le consigliamo caldamente di fuggire in quel di Sesto San Giovanni.
    Distinti Saluti

    S.

    ;)

    e ora...amazon sono tuaaaaa!

    RispondiElimina
  16. Nepitella: grazie :)

    Dana: appena l'influenza ti libera buttati eh?! ;)

    Alice: com'è che dovrei fuggire proprio a Sesto San Giovanni? Che lei sappia pensa potrei trovare rifugio presso qualcuna?????? :D

    RispondiElimina
  17. Accidenti Sarah, l'ultimo scatto è un attentato alla salute , mia, psichica e fisica ;D

    RispondiElimina
  18. Lei è molto perspicace Signorina! :D

    RispondiElimina
  19. Mah, propendiamo per il refuso, va'!
    Cmq uno scherzetto simile l'ho avuto anche con la Linzer...

    RispondiElimina
  20. Dopo questa meraviglia aspetto con ansia i prossimi 209 post: ricette tradotte e sperimentate...che si può volere di più?!

    RispondiElimina
  21. Bellissima questa torta, e bellissimo questo libro, anzi più che libro dalla foto sembra una enciclopedia, un vero peccato non sapere il francese. Copierò le tue torte:):):)Un abbraccio.

    RispondiElimina
  22. Alice: ;)

    Virginia: mi ricorda un poco la "mia" crostata di linz, però in quella c'è anche grano saraceno... Suppongo non sia granché ortodossa (non fosse altro già per la presenza della confettura di lamponi anziché di ribes) però il la trovo deliziosa e proprio perché mi piace tanto difficile che mi cimenti con altre versioni... Non so, ti potesse interessare te metto qui: http://www.fragolelimone.com/2009/09/torta-e-biscotti.html

    Virò: magari non tutte e 209, ma ce ne sono buone buone un centinaio che, se potessi vendere anziché doverle mangiare tutte quante, rifarei ancora oggi! :D

    RispondiElimina
  23. Mariacristina: mi "immolerò" rifacendole e postando in italiano, così puoi riprenderle da qui ;)

    RispondiElimina
  24. lo voglio! il dolce, il libro, tutto!
    :)

    stupendo davvero e la tua foto è magnifica. complimenti!

    RispondiElimina
  25. ma cos'è questo libro..e cos'è questa meraviglia di dolce!!!mamma miaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!^-^
    buonissimooooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  26. ...veramente delizioso questo dolce...che meraviglia!
    Sui regali mi sento moooolto in sintonia conte, eheheheh!
    Buon pomeriggio

    RispondiElimina
  27. QUesto libro dev'essere fantastico...peccato che di francese non ci capisco un acca! Ma posso sempre copiare le tue ricettine...come questa del gateau...incredibilmente tentatrice!

    RispondiElimina
  28. mmmmmmmmm...che squisitezza!baci!!

    RispondiElimina
  29. Hai ragione, il libro è davvero bello, ma il tuo gateau non è da meno!

    RispondiElimina
  30. ma lo sai che oggi ho aperto il tuo blog solo per il titolo del libro? Questa ricetta poi ha tutta l'aria di essere fenomenale!! E anch'io ho in cantiere qualche libro di cucina francese...spero di avere presto tra le mie manine il Larousse dei desserts e uno di Julie Andrieu.
    Piuttosto, se mai dovessi avere bisogno di aiuto col francese, batti un colpo ;)!
    Giuliana

    RispondiElimina
  31. Giuliana: grazie, ma sono bilingue: col francese non ho alcun problema ;)

    @ tutti: grazie

    RispondiElimina
  32. Adoro Felder e la torta che hai fatto è magnifica!
    Mi sono segnata il nome del libro...grazie. Sonia

    RispondiElimina
  33. aspetto favoloso :)


    http://natureyourself.blogspot.com/

    RispondiElimina
  34. Vorrei comprare anch'io quel libro e dopo la tua recensione appassionata non so se riuscirò a trattenermi ancora.
    Il dolce è delizioso e mi sa che è proprio quello che cervavo per un regalo che dovrò fare prossimamante: se lo provo ti faccio sapere :D

    RispondiElimina
  35. volevo anch'io questo libro ma devo risparmiare un pochino..quindi posta altre ricette cosi te le copio ihihih
    Questa è goduriosa..quelle amarene che escono son una delizia!

    RispondiElimina
  36. Bellissimo risultato!!!!! :-D
    Sarah questo gateau è meraviglioso, con tutta quella marmellata sopra fa venire proprio l'acquolina in bocca!
    La ricetta tradizionale che conoscevo non aveva questo stratino sbrodoloso sopra la crema! *.*
    Il pasticciotto che ti dicevo ha invece le amarene sciroppate dentro...simili, ma diversi quindi, devi provarlo!
    Spero di pubblicarlo entro breve, c'è una mia amica che lo ha assaggiato una volta da me e mi ha chiesto la ricetta...ma sono curiosa, quindi mi sa che proverò anche questo qui :-D
    Ti mando un mega bacione e tantissimi, ma tantissimi auguri con tutto il cuore!!! :-***
    Ago

    RispondiElimina
  37. credo proprio che mi passerò per il libro, non ne capirei mezza parola.. però prometto che sarò qui a pendere dalle tue labbra, anzi dalle tue manine!!

    RispondiElimina
  38. Ce l'ho anche io questo libro! Non ho ancoa provato nessuna ricetta...però volevo dire una cosa a proposito dell'esattezza delle ricette..:A me è capitato spesso che anche su libri di autori "autorevoli" ci fossero ricette squilibrate....Proprio qualche gionro fa me ne lamentavo sul mipo blog a proprosito di una focaccia...Cavolo ci sono dei libri che costano un sacco di soldi e uno si aspetta che perlomeno ci siano ricette testate e garantite!! Cmq una blogger che conosco mi ha detto che lei ha scritto alal casa editrice per lamentarsi proprio di una cosa del genere e in effetti non sarebbbe sbagliato!
    P.s. Adesso esiste anche amazon italia: io questo libro di felder l'ho preso a 27 euro e qualcosa ma ora ho controllato e viene 37 e qualcosa....Complimenti per il gateaux!

    RispondiElimina
  39. Wow che delizia!! Deve essere ottima, la provero' presto. :)

    RispondiElimina
  40. che buono il gateau basque!
    bel suggerimento, grazie!

    RispondiElimina
  41. L'idea dela rubrica è ottima, cosa che dovrei copiare anche io per darmi più sunto per usare di più tutti ilibri di cucina! :)Il tuo gateau di Felder è venuto meraviglioso! perfetto! sei proprio brava!

    RispondiElimina
  42. Ciao! anch'io ho comprato il libro di Felder:mi è arrivato ieri, ma la maggior parte sono dolci mignon oppure da tagliare a rettangoli...io preferisco sempre le torte...Che ricette hai fatto x curiosità? grazie,Elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabetta!
      Ho provato solo la ricetta pubblicata in questo post, mica per altro ma perché ho tanti e tali libri di cucina che tendo a voler provare un po' tutto, e gli stomaci non stanno dietro a tutte le cose che vorrei provare :)

      Elimina
  43. ahahah!!! lo stesso vale per me. Io mi metto il sabato e domenica a fare i dolci e cerco di distribuire i miei dolci ai conquilini, parenti,amici...ma l'incubo della dieta non svanisce mai!?

    RispondiElimina
  44. モンクレール レディースが大人気なブランド品です!2012 年 5 月 9 日に、アメリカ合衆国で彼女は東南アジア初の旗艦店をオープンしたことを伝えました!旗艦店が設計して、衣料品ブランドは東南アジアで画期的な一歩を立ちました!オープンするとモンクレール ベストが大きな話になりました!人気が高いです!

    RispondiElimina
  45. sarah ormai sono sempre qui da te ahahahahah questo gateau devo provarlo!! mi sa che compro il libro, anche se non conosco affatto il francerse, ma spero di potermi aiutare con un traduttore e le immagini. ciao e buon pomeriggio

    RispondiElimina
  46. ciao sarah, vorrei provare oggi questa meraviglia, ma non dispongo della farina di mandorle. potrei frullare delle mandorle e ricavarne una specie di poltiglia? grazie e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosalia,

      frulla frulla, nessun problema.
      Solo 2 cose: dovresti ottenere una farina piuttosto impalpabile, e questo dipende molto dall'attrezzo che hai e da lame/potenza. Poi per frullarle ti consiglio di mescolare le mandorle allo zucchero previsto in ricetta e mixare così: lo zucchero assorbe gli olii essenziali delle mandorle e dovrebbe prevenire eventuali problemi di irrancidimento dovuto anche al calore prodotto dalle lame.

      Elimina
    2. ciao sarah ho preparato questa bontà ieri...squisita, buonissima...pensa che eravamo in 4 a pranzo e ne è rimasto solo un quarto... grazie per aver condiviso! un baciotto ed auguri

      Elimina
  47. grazie mille. oggi non ce la faccio più a prepararla , ma domani...subito a frullare. appena cotta ti faccio sapere come è andata. grazie ancora e buona serata

    RispondiElimina

Se avete domande o curiosità di qualsiasi genere inerenti a quanto trovate nel blog, sono qui per rispondere più che volentieri.
Vi chiedo però la cortesia, prima di domandare, di leggere bene i post: spesso e volentieri le domande che ricevo hanno già risposta.
Se una volta letto restate con qualche dubbio...sono a completa disposizione. :)

Grazie.