OverBlog

19 luglio 2010

Limoni rinfrescanti...

limonata 12

In questo periodo di caldo afoso si cerca di salvarsi come si può.
La limonata è una delle mie "valvole di sfogo" preferite: rinfrescante, pungente, piacevole.
Quando trovo i meravigliosi limoni di Amalfi (e succede spesso, per fortuna) una parte finisce sempre così, in limonata.
Fino a non molti anni fa la limonata per me era semplicemente succo di limone spruzzato in un tot di acqua e corretta con zucchero, poi durante una vacanza in Tunisia ho visto fare quella che i locali chiamano limonata "alla tunisina" appunto.
Non escludo che non sia una cosa originale, cioè che si faccia allo stesso modo anche in altri posti o in qualche regione d'Italia, fatto sta che da allora la limonata a casa mia è questa.
Rispetto a loro io ho aggiunto dello zucchero mentolato anziché semplice zucchero semolato, ma è ovvio che potete fare come preferite.
In ogni caso il risultato finale è un sapore di limone molto più marcato, avendo accumulato anche i profumi ed olii presenti nella scorza.
Va da se che, frullando il limone intero, è importante usare limoni non trattati, per evitare di mangiarci anche pesticidi e cere varie: sappiate che, un buon riferimento, è comprare limoni (ed agrumi in generale) con le foglie, perché avevo letto che con le foglie non passano nei macchinari predisposti  e ciò dovrebbe garantire di avere a disposizione degli agrumi non trattati.

limonata 1

LIMONATA ALLA TUNISINA

2 grossi limoni amalfitani (o comunque non trattati)
zucchero a piacere
menta (facoltativa)
1 litro di acqua frizzante (io arrivo fino ad 1.5 lt, regolatevi a seconda di quanto volete accentuato il sapore di limone)


Preparazione

Prendete i limoni, lavateli bene, tagliateli a tocchetti (eliminando eventuali semi) e metteteli in un mixer.
Aggiungete un poco di zucchero e di acqua, giusto per aiutare a frullare (poi regolerete la dolcezza e l'acqua in seguito), se vi piace anche qualche foglia di menta (io ho usato il mio zucchero mentolato, quello di cui vi avevo parlato qui) e frullate tutto.

Collage di Picnik

Otterrete una pasta di limone, profumatissima.
Ora prendete un panno di lino oppure un tovagliolo (come nel mio caso), versateci dentro la polpa di limone, chiudete bene e strizzate: ci vorrà un po' di pazienza, dovrete massaggiare bene tutta la polpa e strizzare qui e là, per far uscire tutto il succo.

Collage di Picnik

Alla fine avrete un "succo di limone".
Versatelo in una bottiglia ed allungate con l'acqua: scuotete bene, assaggiate regolando di zucchero se necessario.

limonata 13

27 commenti:

  1. ch3 ideona!!!!!!!!! voglioooooo

    RispondiElimina
  2. eh si una bevanda molto rinfrescante!

    RispondiElimina
  3. Anche io conoscevo il classico metodo per fare la limonata, limone spremuto allungato con un pò di acqua e correzzione con zucchero. Per realizzare la Limonata Tunisina è importante la qualità di limone che si usa, e visto che purtroppo sono un pò troppo distante da amalfi penso che si possa optare per dei limoni Bio che sicuramente non sono trattati. Ciao a presto

    RispondiElimina
  4. foto strepitose! e bell'idea =)
    passa a trovarci!
    www.modemuffins.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. bedda userò i limoni siculi del giardino di mammà.
    :* :* :*

    RispondiElimina
  6. Idea da copiare...brava! Ottimo suggerimento :-)
    un caro saluto
    simona

    RispondiElimina
  7. Che belissima idea!!! limone menta è davvero rinfrescante!!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  8. WOW deve essere veramente rinfrescante....ne berrei volentieri un bicchiere :)
    però mi dispiace buttare la polpa...qualche suggerimento su come riutilizzarla?

    PS. sai che ho poi fatto la tua tarte usando le ciliegie? fantastica....ho fatto un un figurone :) Grazie

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutti, sono contenta possa essere un'idea nuova per qualcuno!

    Gianluca: sì, l'alternativa migliore è quella di limoni bio, fondamentale per evitare di mangiarsi porcherie.

    Elenuccia: non saprei davvero come usarla... Nel senso che non credo proprio ci si possa far nulla, anche perché se ci pensi ciò che avanza è un po' quel che resta quando spremi un limone (scorza, parte bianca ed un poco di polpa).
    Sono contenta la torta sia venuta bene! :)

    RispondiElimina
  10. Questa meraviglia la replicherò all'istante!

    Ho anche pensato che il succo ottenuto dopo la spremitura del tovagliolo, potrei metterlo nella vaschetta del ghiaccio ed utilizzarne un cubetto di volta in volta nel singolo bicchiere di acqua minerale...

    RispondiElimina
  11. Virò: assolutamente fattibile e molto pratico!

    RispondiElimina
  12. O.O ooooohhhh limoniiiii... (specifico il tono stile Homer Simpson quando vede le ciambelle)
    :*

    RispondiElimina
  13. caspiterina!! che bella idea!! nuovissima per me!! appena vado al super compro 2 bei limoni :-))

    RispondiElimina
  14. Alice: limoniiiii.... -con bavetta all'angolo della bocca ed occhio socchiuso... quel tono di Homer? ;))-

    Lauretta and Mary: bio, eh? Mi raccomando! ;)

    RispondiElimina
  15. che voglia!!! Deve essere delizioso con questo caldo!!! Brava

    RispondiElimina
  16. si, Sarah, hai dimenticato però la testa inclinata all'indietro che è tattica eh, perchè puoi salivare di più senza inondare il pavimento :P

    RispondiElimina
  17. Bello questo metofo per estrarre il meglio da questi agrumi generosi..quante ricette con i limoni !!

    RispondiElimina
  18. personami non ho tempo di leggere tutto ma...la brocca!:DDD

    RispondiElimina
  19. Colombina: grazie :)

    Alice: grave dimenticanza, perdonami. ;)

    Glu.fri: grazie :)

    Genny: :D sì, è lei! :)

    RispondiElimina
  20. bella! ma gia' sullo zucchero mentolato ho iniziato a fantasticare... dov'e' che si scova questa robina?!?!?
    buona settimana

    RispondiElimina
  21. Kat: per lo zucchero c'è il link in altra pagina del blog, ma comunque è semplicissimo: fai seccare qualche giorno un mazzo di menta fresca e poi lo frulli con dello zucchero semolato ;)
    In alternativa la menta te la tieni fresca e qui vai solo di zucchero, aggiungendo menta fresca a piacere :)

    RispondiElimina
  22. Gran bel blog, il tuo! Di classe e di qualità :-)

    RispondiElimina
  23. Bellissima e dissetantissima ricetta. L'accoppiata limone/menta, poi, assicura anche una discreta carica energetica che con questo clima schifido non guasta affatto...

    RispondiElimina
  24. ma che bella idea!! da copiare sicuramente, visto che con il caldo ne avremo ancora per un po ben vengano queste golosità fresche e leggere!!

    RispondiElimina
  25. non ti nascondo che adesso una sorsatina di limonata ci starebbe proprio bene! :-)
    Pippi

    RispondiElimina
  26. Zia: sì, limone/menta ci stan proprio! :)

    Nonnakia: temo di sì, il caldo ci terrà sotto scacco ancora per un po', basta trovare le contromisure più piacevoli ;)

    Pippi: quando vuoi :)

    RispondiElimina

Se avete domande o curiosità di qualsiasi genere inerenti a quanto trovate nel blog, sono qui per rispondere più che volentieri.
Vi chiedo però la cortesia, prima di domandare, di leggere bene i post: spesso e volentieri le domande che ricevo hanno già risposta.
Se una volta letto restate con qualche dubbio...sono a completa disposizione. :)

Grazie.