OverBlog

7 ottobre 2009

...e crostata al cioccolato fu!

jamiefetta1

Ohhhh là.
Io continuo a dire "a me non piace il cioccolato; mi stomaca; mi nausea la roba troppo cioccolatosa; non potrei mai mangiare un gelato al cioccolato; la sola vista del cioccolato mi fa passar la fame..." e poi mi presento qui con una crostata così?
Non ho battuto la testa, non sono impazzita tutto d'un colpo, semplicemente il dolce non era per me (e visto l'ammontare calorico del tutto, i miei già importanti fianchi ringraziano sentitamente!).
Avevo un ospite a cena, grande amante del cioccolato: nell'ultima occasione in cui è stato qui gli avevo fatto la mousse espressa di Nigella, stavolta volevo una crostata al cioccolato e caffè.
Chiedo informazioni alle altre foodbloggers su Facebook a proposito di crostate al cioccolato, se mettere o meno il caffè nel ripieno,... e mi ti vi ci salta fuori così, casualmente, Laura con questa cosa meravigliosa!
Mi dico: perfetto, proprio quel che cercavo!
A quel punto penso però che non ho nè la melassa nè il golden syrup, così decido bellamente che non sono indispensabili, aumento un po' lo zucchero e prendo un cioccolato leggermente meno amaro di quello previsto.
Poi mi viene in mente che ho anche parecchie nocciole che sarebbe ora usare, quindi anzichè la sweet pastry prevista faccio una frolla alle nocciole.
Alla fine decido di mettere nel ripieno anche la tazzina di espresso, ma confesso che (come Laura mi aveva giustamente già anticipato) è talmente persistente il sapore del cioccolato che il caffè, in tale quantità, non si sentiva.
Io non ho osato aggiungerne di più per paura che la crema non addensasse, e di aggiungere farina non mi andava proprio.
Per il resto, dimezzando le dosi della ricetta ho arrotondato i quantitativi qui e là.
Devo dire che è piaciuta molto: il ripieno è rimasto umidino all'interno, mantenendo una certa scioglievolezza; la frolla, pur avendo cotto i 45 minuti previsti, rimane chiara e non dura, grazie alla cottura a bassa temperatura (150°).
Io l'ho servita tiepida, con una pallina di gelato alla panna accanto: l'apoteosi calorica!
Qui i golosi son golosi davvero...:)

Se amate il cioccolato fondente, dovete farla.
La versione più fedele a quella proposta da Jamie Oliver è quella di Laura e la trovate qui, se vi voleste cimentare con la mia...eccola! ;)

NdA: è possibile realizzare questa crostata in variante gluten free, usando una frolla di riso anziché quella con nocciole riportata qui sotto.

Jamie

CROSTATA AL CIOCCOLATO CON FROLLA DI NOCCIOLA

Ingredienti per una crostata da 20 cm di diametro

per la frolla di nocciole (si può fare la variante gluten free usando una frolla di riso, per esempio)

200 gr di farina 00
1 presa di sale
75 gr di zucchero a velo
75 gr di farina di nocciole
75 gr di burro a temperatura ambiente
2 tuorli
2 cucchiai di acqua fredda se necessari

per il ripieno

75 gr di burro
100 gr di cioccolato fondente al 65%
4 cucchiai di cacao amaro
130 gr di zucchero
2 cucchiai colmi di panna acida
2 uova intere
1 tazzina di caffè espresso (facoltativo, si sente davvero pochino)


Preparazione

Iniziate preparando la frolla alle nocciole: io la faccio la sera prima, e la stendo subito nello stampo.
In questo modo riposa tutta notte in frigo, assestandosi per benino.
Nel bicchiere della planetaria, nel mixer da cucina (o in una ciotola) versate il burro, lo zucchero ed il pizzico di sale.
Una volta ottenuta la crema aggiungete i tuorli con un cucchiaio di acqua. A questo punto mettete la farina e la farina di nocciole, impastando fino ad avere un composto omogeneo.
Se necessario aggiungete un altro cucchiaio di acqua (in ne ho dovuti mettere due, in effetti).
Stendete il composto nella teglia, schiaffate in frigo e dimenticatevene fino al giorno seguente.
Se invece la fate il giorno stesso, procedete allo stesso modo, e lasciatela in frigo a riposare almeno una mezz'ora, meglio se un'oretta.

Intanto preparare il ripieno e preriscaldate il forno a 150°.

In una ciotola sciogliete a bagnomaria il burro, il cioccolato fondente ed il cacao amaro.
Quando tutto sarà sciolto e ben amalgamato unite lo zucchero semolato, la panna acida, il caffè ed infine le uova, una alla volta, mescolando con cura.
Prelevate dal frigo il guscio di frolla, bucherellatene il fondo e versateci la crema di cioccolato.
Cuocete sul ripiano più basso del forno per 45 minuti: in questo modo la frolla cuocerà bene anche sotto, nonostante la temperatura piuttosto bassa.
Servite tiepida, con gelato alla panna, crema inglese o panna fresca.

nota: quei ghirigori bianchi sulla superficie del dolce sono ciuffetti di crema di nocciola bianca (comprata). Li ho sparsi qui e là sul ripieno crudo, poi con uno stuzzicadenti ci ho fatto dei disegnini. Il sapore nemmeno si sente, quindi è solo estetico. Se preferite la crostata nera, omettete semplicemente.

47 commenti:

  1. Buonissima, ottima idea per una prima colazone.

    RispondiElimina
  2. Non commento nemmeno.....
    solo bavo schifosamente sul monitor e sogno....

    nasinasistanchi

    RispondiElimina
  3. Mi sembra perfettamente equilibrata... bellissima, oltretutto. Che dire? Brava. E mannaggia... ma di questo passo (calorico) come ci arriviamo a Natale? A presto
    Sabrine

    RispondiElimina
  4. Sebastiano: grazie mille :)

    Micia: :* :* :*

    Sabrine: eh, di questo passo ora di Natale sarà un disastro, in effetti... ;)

    RispondiElimina
  5. questa me la segno per sabato. Sì sì sì!

    (non conoscevo il tuo blog, è grazie a FB che arrivo qui. Meno male che c'è fb!)

    RispondiElimina
  6. LaGolosastra: idem! Infatti non ho perso tempo a passar da te e segnalarmi come devota aficionada :P

    RispondiElimina
  7. dev'essere troppo troppo buona!!! ancora meglio della crostata alla nutella che già adoro!!! questa me la segno subitissimo!bacii

    RispondiElimina
  8. Io e te siamo uguali!!!Anche a me non piace il cioccolato o almeno mangiato così...credevo di essere strana io!!!!Però col gelato è diverso, allora si che sarei capace di finire un'intera vaschetta!!!!Ottima crostata!!!Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Quello che mi piace delle tue ricette,senza dubbio gustose,è la padronanza che mostri nell'uso "interpretato" dei diversi ingredienti.
    Le preparazioni rispecchiano la tua indole generosa, tanto che ogni piccolo segreto, ogni minimo gesto è lì spiegato, chiarito. Sono i dettagli a fare la differenza. Sei brava davvero.AngelaPia

    RispondiElimina
  10. Ha un aspetto davvero invitante! La proverò sicuramente soprattutto per il piacere del moroso, magari provando ad accentuare il profumo di caffè (magari posso provare a usare del caffè solubile)
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  11. deliziosa! continua pure con il cioccolato...fallo per me!
    ciao

    RispondiElimina
  12. Anche io non amo molto il cioccolato, ma poi lo mangio eccome (e i miei di fianchi non ringraziano, ma il palato sì, eccome!). Non parliamo poi di quello fondente che è il mio preferito. La tua torta è semplicemente deliziosa e da rifare e poi sei stata talmente brava nelkla descrizione che mi sembrava di essere lì con te mentre la preparavi, ma non altrettanto mentre la mangiavate... e qui i miei fianchi, invece, ringraziano!!!

    RispondiElimina
  13. Micaela: ti dirò, ne ho mangiata una fettina per sentire un po' se il caffè si percepisse o meno ed in effetti è molto piacevole, soprattutto la consistenza. Il ripieno si cuoce sì, ma resta morbidino, e il contrasto con la frolla è davvero goloso.
    Se sei amante della crostata di Nutella (che secondo me è ottima ma al mio palato resta un po' stucchevole) questa ti piace sicuramente! :)

    Marifra: così uguali e così diverse: il gelato al cioccolato non l'ho mai voluto in vita mia, nemmeno da piccola. Il massimo che mi concedevo era stracciatella ;)

    AngelaPia: non hai idea del piacere che mi ha dato leggere il tuo commento, e non per i complimenti che mi fai, ma perchè scrivi ciò che cerco di fare. Condividere il più possibile quel che ho imparato, poco o tanto che sia. Il blog non è nato per essere una vetrina, chè di gente brava quanto me e più di me ce n'è in giro tanta.
    La voglia è proprio quella di aiutare il più possibile, di dare trucchi o suggerimenti nati dai miei passati fallimenti. Era ciò che avrei tanto voluto trovare nei libri di cucina quando iniziavo a cucinare io, ed è ciò che mi piacerebbe riuscire a fare con chi si avvicina a qualche ricetta per la prima volta..
    Grazie mille davvero. :)

    Mary: grazie cara :)

    Fra: l'idea del caffè solubile sicuramente funziona. Io volevo proprio provare con l'espresso, perchè avendo una macchinetta che lo fa ottimo mi piaceva l'idea di vedere il risultato ottenuto.
    Quindi se vuoi vai pure di caffè solubile ;)

    RispondiElimina
  14. Ti è venuta propio bene...io non so resistere al cioccolato fondente x cui te ne prendo subito un pezzetto...ottima direi baci

    RispondiElimina
  15. Pinar: tranquilla, col cioccolatomane con cui convivo devo per forza andar di cioccolato ogni tanto, altrimenti son guai! ;)

    Fantasie: i miei fianchi si son salvati proprio solo perchè non sono una gran fanatica di cioccolato, altrimenti mi avrebbero stramaledetta! :)

    RispondiElimina
  16. Elisa: prego, serviti pure! :)

    RispondiElimina
  17. Ma cos'è questa crostata!? Davvero una delizia solo a guardarla figuriamoci ad assaggiarla... MMH!
    Che famee!

    RispondiElimina
  18. questa sarà un crostata che, a casa mia, una volta fatta, dovrò nasconderla altrimenti se la sbafano tutta.
    e poi vuoi mettere? con queste foto eccezionali come si fa a resistere?

    RispondiElimina
  19. Meravigliaaaa....anche noi non andiamo matti per il cioccolato...ma questa crostata è davvero troppo invitante.
    Bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  20. me la segno immediatamente..è troppo bella e buonaaaaaaaaaaaaa!

    RispondiElimina
  21. Io invece adoro il cioccolato, vivrei solo di quello, del profumo inebriante che invade la casa quando si cuoce una torta nel forno...copiaincollata subito subito..
    Complimenti!

    RispondiElimina
  22. che bella e buona e! complimenti!

    RispondiElimina
  23. no veramente...è goduriosa!!!

    RispondiElimina
  24. come mi pacerebbe essere ospite a casa tua e trovare come dessert una crostata così...credo proprio che sia deliziosa...Brava, come sempre!!!

    RispondiElimina
  25. mmm dici che ci dobbiamo ricredere anche noi allora??
    dalle foto sembra già molto invitante e golosa!!
    un bacione

    RispondiElimina
  26. Per rendere più presente il profumo di caffè in dolci simili aggiungo un cucchiaino di quello solubile: l'abbinamento caffè/cioccolato è davvero irresistibile!

    RispondiElimina
  27. Sarah non posso fare altro per il momento che ringraziarti perchè hai risolto un mio grande problema. Venerdì dovrò preparare una cenetta per il compleanno del mio compagno e questa torta mmmmmmhhhhh è lei, la copio e la faccio. Baci
    PS: poi ti dirò e vedrai le foto sul blog ;D

    RispondiElimina
  28. Elisa: sarà che non è molto dolce, ma in effetti confesso esser piaciuta anche a me! ;)

    Cinzietta: bedda, qui è sparita in men che non si dica.. Regolati di conseguenza :))

    Simo, Federica: grazie :)

    Sabrina: allora questa è perfetta! magari potresti fare anche la frolla al cacao, giusto per esagerare ;)

    Lacrima, Marta: grazie ;)

    Morena: segnato! Quando passi di qui fai conto che ti aspetta lì sul tavolo :)

    manu e Silvia: tra questa ed una crostata al limone io scelgo sempre quella al limone, ma forse esiterei un attimo (cosa mai successa per altri dolci al cioccolato) :)

    Virò: in effetti lo sapevo del caffè solubile, ma volevo provare con l'espresso, proprio perchè spesso si usa l'altro. Avendo una macchinetta che lo fa ottimo ero curiosa di sentire un po' il risultato. :)

    Sunflowers8: uuuu, che responsabilità che mi dai, speriamo vi piaccia! :)

    RispondiElimina
  29. eheheheh.....io invece sbavo letteralmente per tutto quello che è cioccolato...e questa crostata non fa eccezione!!!
    dauly

    RispondiElimina
  30. mi incuriososce molto la frolla alle nocciole, seocndo me è una rorta fantastica

    RispondiElimina
  31. Ylenia: grazie :)

    Dauly: e questa non devi perdertela assolutamente allora! ;)

    Gunther: è molto piacevole, e con la cioccolata (che te lo dico a fare?) sta proprio alla grande. :)

    RispondiElimina
  32. Ma io con una torta così ci farei di tutto, colazione, merenda, lo spuntino, il languorino, il dopocena, e l'assaggino prima di andare a nanna..Insomma è buone e mi piace molto. Complimenti.

    RispondiElimina
  33. buona e originale la frolla alle nocciole....chi resiste!

    RispondiElimina
  34. Che dire: bellissima e goduriosa come sempre;)

    RispondiElimina
  35. mai stata neanche io una grande fan del cioccolato ma ora mi sto riconvertendo! per il caffè mi hanno consigliato di usare quello solubile, dovrebbe sentirsi molto di più!

    RispondiElimina
  36. super bravissima Sarah, nonostante sia calorica, hai fatto una torta calibrando il tutto nei limiti del possibile in modo da equilibrare ogni cosa. Complimenti davvero, sembra ottima. In particolar modo mi stuzzica molto la frolla alla nocciola!:)

    RispondiElimina
  37. Sarah.... tu... ecco sono senza parole....
    bravissima come sempre!!!!! ;-D

    RispondiElimina
  38. Grazie a tutte ragazze, sapevo che col cioccolato avrei stanato molte tra voi ;P

    RispondiElimina
  39. Tu sei bravissima (oltre che davvero bella, e no, non hai i fianchi larghi, io lo so!)

    questa la devo fare per il moroso...è troppo troppo invitante..vado a sbavare sul monitor come la micia..
    se ti vuoi fare due risate passa da me!

    RispondiElimina
  40. Io invece amo molto il cioccolato e la tua torta è semplicemente fantastica! Baci Giovanna

    RispondiElimina
  41. Mamma che buona....tesoro alla fine è uscita una meraviglia....stampata è da provare...ciaoooo

    RispondiElimina
  42. semplicemente stra stra buona..che goduria!baci

    RispondiElimina
  43. Anche questa però...che meraviglia !

    :)

    RispondiElimina
  44. Ciao Sarah finalmente ho pubblicato il post con la ricetta che grazie a te mi ha salvato la serata ;D

    http://sunflowers8.blogspot.com/2009/12/un-menu-per-il-compleanno-di-enrico-d.html

    Bacioni tanti tanti

    RispondiElimina

Se avete domande o curiosità di qualsiasi genere inerenti a quanto trovate nel blog, sono qui per rispondere più che volentieri.
Vi chiedo però la cortesia, prima di domandare, di leggere bene i post: spesso e volentieri le domande che ricevo hanno già risposta.
Se una volta letto restate con qualche dubbio...sono a completa disposizione. :)

Grazie.