OverBlog

10 gennaio 2011

La mia prima volta con le pere...

torta di pere e cioccolato

Io e le pere non siamo grandi amiche, anzi.
Sono piuttosto restia a consumarle e tutt'altro che un'amante/intenditrice di questo frutto. tanto per dire, le uniche che riesco a mangiare ed amare sono tendenzialmente le kaiser e guai se sono mature. Mi piacciono quando sono ancora durette, perché amo la loro consistenza croccante e non dolce.
Queste due caratteristiche sono quelle che amo anche nelle mele, a dirla tutta (infatti tra le mie favorite ci sono le Granny, croccanti ed acidule).
Amando, come dicevo, la consistenza croccante, non amo assolutamente cuocerle.
Il caso ha voluto però che fossimo invitati a pranzo/brunch da Fiordiciliegio (ormai un mese fa) e che il giorno prima fosse il suo compleanno.
Ho pensato di sentire suo marito e chiedergli quale tipo di dolce potesse rientrare tra i preferiti di lei, perché volevo farle una torta.
Alla fine mi ha fatto capire che il cioccolato era sicuramente tra gli ingredienti must, suggerendomi che una torta cioccolato e pere avrebbe fatto sicuramente la sua felicità.
Ormai quando ci vediamo con Fiordiciliegio approfittiamo per fare l'una la cavia dell'altra, perciò ci dedichiamo sempre a preparazioni che non abbiamo ancora mai realizzato od a ricette che vogliamo testare.
Quale occasione migliore per provare un dolce con le pere?
Non mi andava di fare la solita torta soffice con la frutta dentro, così ho pensato ad una crostata: una bella frolla al cacao, una simil frangipane con scaglie di cioccolato e pere come ripieno.
Beh, con mia grande sorpresa, al momento dell'assaggio la torta mi è piaciuta: le pere (per giunta cotte) non diventeranno credo mai il mio frutto preferito, ma di certo le ho apprezzate.
Se foste invece già amanti del frutto e delle crostate... penso che questa vi piacerebbe ;).


torta di pere e cioccolato

CROSTATA DI PERE CON FRANGIPANE AL FONDENTE

Ingredienti per una crostata di 26 cm di diametro

per la frolla
220 gr di farina 00
125 gr di burro
30 gr di cacao amaro
80 gr di zucchero
1 tuorlo
latte q.b (2-3 cucchiai circa)
pizzico di sale

per la crema
150 gr di farina di mandorle d'Avola
5-6 mandorle amare (se non le avete omettete e aggiungetene 5-6 alle altre)
3 cucchiai di rum scuro
2 albumi
135 gr di zucchero
50 gr di cioccolato fondente al 60% in scaglie

per le pere
3 pere (io ho usato le Abate)
400 gr di acqua
250 gr di zucchero
1/2 baccello di vaniglia -i semi-
3 cucchiai di rum

per finire
zucchero a velo
due manciate di mandorle a scaglie


Preparazione

Preparate la frolla (unite tutti gli ingredienti secchi, aggiungete il burro a dadini e frullate fino ad avere un composto sabbioso. Aggiungete il tuorlo e latte necessario a formare una palla): stendete la frolla e rivestiteci una tortiera da crostata, imburrata ed infarinata.
Mettete a riposare in frigo.
Preparate la crema di mandorle al cioccolato unendo tutti gli ingredienti e mescolando con una forchetta.
Mettete da parte.
Mettete sul fuoco acqua, zucchero, rum e vaniglia e fate andare fino ad avere uno sciroppo piuttosto denso.
Intanto preriscaldate il forno a 175° e pelate le pere.
Dividetele in due, eliminate il torsolo e incidetele nel senso della lunghezza in tante strisce, lasciando però attaccata la parte apicale. Non dovete cioè farle a fettine che si separino poi l'una dall'altra, ma fare delle fette che restino attaccate in alto, potendo poi "aprire" la pera come fosse un ventaglietto.

torta di pere e cioccolato

Recuperate dal frigo la teglia foderata di frolla, riempitela con la crema di mandorle, adagiateci sopra le pere, aprendole leggermente come fossero dei ventagli e cospargetele con poco sciroppo ormai ristretto: non eccedete, altrimenti si bagnerà troppo il ripieno.
Infornate nella parte medio-bassa del forno per i primi 15 minuti circa, poi mettete la teglia a metà per il tempo sufficiente a terminare la cottura (nel mio caso ci sono voluti circa altri 15 minuti, ma dipende dal vostro forno).
Fate attenzione a non esagerare con la cottura: con la frolla al cacao può capitare di non accorgersi e di bruciarla.
Se vedete che in superficie la torta fatica ad "asciugare" mettetela sul livello più alto e tenetela d'occhio: appena si sarà asciugata levatela dal forno.

Un'ultima cosa: se avete paura che le pere lascino andare troppo succo potete sempre metterle sulla torta dopo averle saltate in padella con un poco di burro e zucchero, anziché da crude.
Potete poi far ridurre il succo ottenuto e spennellarlo sulle pere a crostata cotta.

Una volta pronta cospargete con le mandorle a scaglie fatte precedentemente tostare in un padellino antiaderente.
Terminate con una spolverata di zucchero a velo.

torta di pere e cioccolato

31 commenti:

  1. A me le pere piacciono, e non poco. Quindi direi che ho un incentivo per provare questa crostata davvero invitante ;)
    Buon inizio settimana!
    Agnese

    RispondiElimina
  2. A essere sincera anch'io non impazzisco per le pere, ma ho la sensazione che questa crostata mi piacerebbe parecchio... ^_-
    Bacioni e buon 2011!!!!
    Franci

    RispondiElimina
  3. abbiamo gli stessi gusti su mele e pere..... ma questa crostata è fantastica!!! Appena troverò (magari per sbaglio :-D ) delle pere sulla mia strada, la proverò senz'altro!

    RispondiElimina
  4. Io sono assolutamente d'accordo con te sulla consistenza di pere e mele (anche io mangio solo le kayser molto dure e delle mele preferisco le fuji!), ma pere e cioccolato è per me un must!!
    :)
    Grazie

    RispondiElimina
  5. Amo quella crostata..la mangiavo da più piccola in settimana bianca nel bel Trentino e vorrei rifarla,magari prendo spunto da te!!!
    Flavia

    RispondiElimina
  6. mi piace tantissimo la tua crostata e tutto quel che ci hai messo.
    :)

    RispondiElimina
  7. Sarah...che meraviglia questo dolce!!! io le adoro le pere :)
    quasi quasi ci faccio un pensierino!
    un abbraccione e buon inizio di settimana :)

    RispondiElimina
  8. Stampata, archiviata, messa in stand by.... prima devo perdere qualche kiletto e poi ci proverò....

    A proposito, forse.... FORSE... a fine mese potrei essere a Milano per un giorno... interessa l'articolo?

    nasinasi

    RispondiElimina
  9. Sono di parte perchè amo le pere ma anche conosco bene questa ricetta e la trovo fantastica. Complimenti ammiratissimi per l'estetica!!!!! WoW

    RispondiElimina
  10. Beh, per essere la prima volta..chapeau!

    RispondiElimina
  11. Buona, peccato che non riesca mai a vedere le foto del tuo blog mannaggia!!!

    RispondiElimina
  12. Anch'io esattamente come te amo mele e pere piuttosto croccanti, ma al contrario di te le adoro cotto...le mele ache solo passate al micro e nei dolci, of course, e le pere solo nei dolci....quindi questa torta la adorerei!

    RispondiElimina
  13. Devo dire che anch'io non vado matta per le pere ma nelle torte rendono moooolto bene e le trovo ottime. questa crostata è stupenda, così come le tue foto! che fame

    RispondiElimina
  14. Splendida questa crostata! Sai qualcosa del blog di ele?

    RispondiElimina
  15. Bravissima cara!!!! Sei veramente speciale!!!

    RispondiElimina
  16. @ tutte: bentrovate ragazze! :)

    Micia: e me lo chiedi anche? Fammi sapere! :*

    Vale: l'ha chiuso.

    RispondiElimina
  17. mamma mia che foto! quella crostata sembra balzare fuori dallo schermo... bellissima!

    RispondiElimina
  18. Mamma che buona!!ti è venuta benissimo.

    complimenti

    RispondiElimina
  19. anche io, come te, non vado matta per le pere, mi piacciono giusto le kaiser quando sono ancora in fase di proiettile da lancio stile "occhio che ti butto giù il muro".
    però con il cioccolato...eh beh...tutt'altra faccenda! poi aggiungi la crema frangipane e sono tua! :D

    bacinooo

    RispondiElimina
  20. Io dico solo....buona buona buona buona!! :)

    RispondiElimina
  21. Beh, se questo è il primo approccio...non voglio pensare al secondo, al terzo.....
    Che bontà!!!!!!!!!!!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Beh neanche a me piacciono le pere cotte...ma guardando le tue foto ..questa torta è da divorare!!!!

    RispondiElimina
  23. io invece adoro le pere! prendo nota della ricetta...
    la tua torta ha un aspetto davvero delizioso!!!

    RispondiElimina
  24. Che bell'idea!!
    io invece adoro le pere... è da una vita che voglio provare il dolce cioccolato-pere e la torta ricotta e pere ma... chissà perchè non ci penso mai.. a te capita mai di pensare mille volte di fare un certo dolce ma non averne mai l'occasione e poi quando l'occasione ce l'hai di non pensarci e solo dopo dire "no! potevo fare quello..."
    e va bèh comunque sappi che da oggi sostituisco il classico dolce cioccolato-pere ocn questa tua meraviglia ;)

    RispondiElimina
  25. io adoro le pere... e pere e cioccolato sono davvero uan goduria! la tua crostata é stupenda!

    RispondiElimina
  26. Con questo frutto hho le tue stesse "problematiche" a mai sin'ora ho fatto un dolce che lo contempla. però vedendo questo risultato e leggendo le tue righe mi sa che presto mi cimenterò anche io nell'impresa

    RispondiElimina
  27. prima ma sicuramente non ultima.. è stupenda.. un bacio

    RispondiElimina
  28. A me sembra la fine del mondo questa crostata!

    RispondiElimina
  29. Anch'io amo le Kaiser non troppo mature e quelle piccole e verdi che si trovano solo in estate (non ricordo il nome...). Per quanto riguarda le restanti varietà posso farne tranquillamente a meno. Però, le adoro nei dolci. Oh sì, lì piacciono moltissimo!
    La tua torta ha un aspetto magnifico...
    A presto!

    RispondiElimina
  30. mi sembra una prima volta da urlo!! fantastica, senza parole Sarah!

    RispondiElimina
  31. Ciao Sarah, ci credi se ti dico che mi pare una delle cose più belle che i miei occhietti abbiano mai visto ?? E poi parlo tanto di aspetto .. il fatto è che vedendola mi viene già in mente quale potrebbe essere il suo sapore. Potrebbe essere uno dei dolci dei miei sogni !! E' una vita che non faccio torte ... devo fare penitenza .... Manu

    RispondiElimina

Se avete domande o curiosità di qualsiasi genere inerenti a quanto trovate nel blog, sono qui per rispondere più che volentieri.
Vi chiedo però la cortesia, prima di domandare, di leggere bene i post: spesso e volentieri le domande che ricevo hanno già risposta.
Se una volta letto restate con qualche dubbio...sono a completa disposizione. :)

Grazie.