OverBlog

17 agosto 2011

Una lontana ispirazione di paella...

paella 004

...e per ispirazione intendo proprio quello, nel senso che non pretendo che questo post indichi una delle tipologie di paella possibili (perché non lo è), ma solo una mia versione.
Penso che per gli spagnoli la paella sia un po' come per noi italiani il tiramisù: ogni piatto contenente riso e qualche ingrediente viene spacciato per paella, così come ogni dolce stratificato viene denominato tiramisù di/con...
Qui il tutto è nato per caso.
Per una ricetta che dovevo realizzare ho acquistato il chorizo, e me ne è rimasto in frigo un bel po'.
Pensando alla cena, mi è venuto in mente che avevo il pollo, i gamberetti, i piselli, ed altri ingredienti che, tutti insieme, mi ricordavano la paella... A quel punto decidere di fare una specie di variante di questo piatto che adoro è stato naturale.
A me è piaciuta molto, voglio provare a fare quanto prima la paella de mariscos, la mia preferita in assoluto, ed in quel caso vorrei farla davvero con tutti i sacri crismi: il post di riferimento ce l'ho già.
Intanto, questo il mio primo esperimento Spain inspired, decisamente goloso :).

paella 001

PAELLA INSPIRED

Ingredienti per 2-3 porzioni

150 gr di riso (se non trovate quello apposta, corto e cicciotto da paella, può andare un Sant'Andrea, è quello che ho usato io) → dopo averlo fatto sono stata a Roma e ho comprato quello apposta dal solito Castroni
60-70 gr di chorizo
2 fette di petto di pollo (ancora meglio cosce disossate e fatte a bocconcini, molto più saporite)
1 cipollotto grande
gamberetti
                 →  nel mio caso in eguale quantità, una ciotolina
piselli
1 peperone rosso
un pizzichino di stimmi di zafferano
brodo di pesce o di pollo (circa 2 volte e un po' il peso del riso, ma questo dipende da un mare di fattori, quindi dovrete regolarvi)


Preparazione

Nella padella che userò per cuocere il riso (paellera) scaldo un paio di cucchiai di olio e ci tuffo il cipollotto ed il chorizo a rosolare. Aggiungo il peperone tagliato a falde, il pollo a tocchetti e lascio cuocere, il tutto a fuoco vivace.
Aggiungo poi i gamberetti ed i piselli, faccio prendere calore e lascio ritirare quasi tutto il liquido, poi cospargo sopra il riso.
Lo faccio tostare, aggiungo lo zafferano e bagno tutto col brodo già bollente.
Abbasso la fiamma e porto a cottura il riso, aggiungendo se necessario altro brodo e senza mescolare, ma scuotendo solo la padella per evitare che il riso attacchi.

paella 003

7 commenti:

  1. La paella è buona in tutte le sue varianti e la tua sembra davvero ottima.

    RispondiElimina
  2. Buona...mi piace quella originale, ma anche la tua variante personale deve essere gustosa.

    RispondiElimina
  3. Mmmmmm! Love Paella! Ad Ottobre sarò in Spagna e me ne farò una scorpacciata, me lo sento! ^_^
    Interessante anche questa versione! :)

    RispondiElimina
  4. Che belle foto. Mi sono innamorata del piatto che hai usato, per caso te ne avanza uno (o magari mi sai dire dove l'hai preso)? :)

    RispondiElimina
  5. paella o non paella a me spira tantissimo! brava!

    RispondiElimina
  6. Maddelaine: Coin ;)

    @ tutte: grazie per i complimenti e per passare sempre di qui anche se è un periodo un po' pieno ;)

    RispondiElimina
  7. Hùùù ultimamente ho perso un sacco di ricette tue una più bella e buona dall'altra!! Bravissima!!Moh recupero!!Vado a leggerle tutte! (poi sabato volevo fare la paella!!)

    RispondiElimina

Se avete domande o curiosità di qualsiasi genere inerenti a quanto trovate nel blog, sono qui per rispondere più che volentieri.
Vi chiedo però la cortesia, prima di domandare, di leggere bene i post: spesso e volentieri le domande che ricevo hanno già risposta.
Se una volta letto restate con qualche dubbio...sono a completa disposizione. :)

Grazie.